LOGO VF 2001

Come nasce il logo VF europeo

Nel simbolo si sono voluti esprimere in immagine tre importanti concetti legati alla Via Francigena:

  • il Tempo esemplificato dalla raffigurazione di ROMA nella Tabula Peutingeriana (XIX sec.) al centro delle strade consolari romane
  • la Geografia, riassunta nel detto tutte le strade portano a Roma e nella visualizzazione della rete convergente delle strade
  • la Motivazione espressa dal viandante (pellegrinaggio religioso o pellegrinaggio dell’uomo nella vita), tratto dalla Guida del Pellegrino di Santiago di Compostela (Germania 1521).

Il marchio VF, ideato da A.T. e disegnato dal Maestro Irio Fantini-Roma, è registrato con due brevetti: numero 900244 presso il Ministero delle Attività Produttive-Ufficio Italiano Brevetti e Marchi D.G.S.P.C.-U.I.B.M. ROMA e presso l’OMPI (Organizzazione Mondiale della Proprietà Intellettuale) – Ginevra, il 22.10.2013.

Il logo VF europeo è stato riconosciuto dal Cd’E (Servizio Patrimoine Culturel et Naturel) il 27.07.2001 e aggiornato il 02.04.2007.

Utilizzo L’Association Internationale VF può autorizzare l’uso gratuito del marchio esclusivamente per scopi culturali.

Domanda di utilizzo >> [doc]

Manuale di Norme per la Segnaletica Via Francigena Europea Ed. 2005 (aggiornamenti C. d’E. 02.04.2007)

Copyright 2015 Association Internationale Via Francigena | All Rights Reserved | Disclaimer | Credits: Andrea Biello